Ergonomia parodontale – Il metodo della Perio-Organizzazione per un flusso di lavoro efficace“, a cura di Andrea Giammarini e Cinzia Marconi, è dedicato all’ergonomia parodontale non chirurgica e si concentrata sulla definizione di protocolli di lavoro chiari e ben delineati in grado di adattarsi in modo duttile alla pratica clinica di ciascun professionista.

Questo permette a ciascun lettore di seguire tutto il flusso di lavoro alla lettera o estrapolare flussi parziali per la propria attività quotidiana, senza trascurare l’applicabilità del metodo a realtà in cui i flussi di lavoro analogici si stanno trasformando in flussi di lavoro digitali. Le soluzioni organizzative, messe a punto dagli autori in oltre vent’anni di attività nel campo della prevenzione parodontale, migliorano la comunicazione nel team, ottimizzano la gestione del tempo e permettono di coordinare efficacemente le azioni odontoiatriche a vantaggio dei pazienti.

Si parla di: parodontologia – parodontologia non chirurgica – presentazione piano di trattamento – levigatura radicolare – terapia di supporto – scaling – terapia causale – courettage

Sfoglia il libro

Gli autori hanno selezionato le pagine più rappresentative dei contenuti del libro, qui proposte gratuitamente. Clicca sulla pagina per iniziare a sfogliare.

Guarda la video-presentazione

Il metodo Perio-Organizzazione

Il metodo che abbiamo denominato Perio-Organizzazione descrive un approccio alla professione che coniuga gli aspetti clinici e gestionali della pratica odontoiatrica in maniera coordinata. È un sistema validato sia nello studio monoprofessionale come nella clinica di grandi dimensioni.

Il metodo si caratterizza per:
• Codici associati a prestazioni facilmente memorizzatili
• Ottimizzazione dei tempi, tramite un tempario schematico
• Coinvolgimento dei collaboratori e di tutto il personale ausiliario, sia di assistenza sia di segreteria
• Applicazione della Parodontologia a supporto di tutte le specialità dell’odontoiatria

Primo flusso del lavoro: quando il paziente arriva in studio

La prima visita deve essere un’esperienza positiva per il paziente, consentire allo studio di ottimizzare tempo e risorse e coinvolgere il paziente in un approccio parodontale tutte le volte che sia necessario.
Non tutti i pazienti sono uguali e per ottimizzare il flusso di lavoro distinguiamo:
• I 3 codici per tutti i pazienti in ingresso:
PV (prima visita)
VP (vecchio paziente)
U (urgenza)


Oppure

Come spiegare in venti minuti un piano di trattamento e farlo accettare

• Raccolta dei dati delegabile in maniera efficace
• Realizzazione di un file digitale ad ampio effetto emotivo in poco tempo
• Presentazione del piano di trattamento al paziente, ergonomicamente efficace e convincente sia dal punto di vista clinico sia dal punto di vista amministrativo/organizzativo

La terapia causale paradontale

• È facile da programmare e delegare in maniera efficace grazie a 7 codici
• Codici abbinati a tempi operativi e kit di strumenti
• Sistema che supera la tradizionale preparazione parodontale a quadranti
• Formule matematiche della terapia causale che facilitano la programmazione degli appuntamenti

La terapia di supporto

• Il sistema dei richiami può essere delegato alla segretaria?
• Analisi di tutti gli aspetti clinici e gestionali da ottimizzare per ottenere una sistematica efficace
• Cosa cambia in terapia di supporto quando il paziente ha un impianto osteointegrato?